Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 04 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Rapinano la banca armati di taglierino e rinchiudono i dipendenti in uno stanzino
0

Rapinano la banca armati di taglierino e rinchiudono i dipendenti in uno stanzino

Anagni

Banditi armati di taglierino mettono a segno una rapina alla filiale della Banca Popolare del Lazio di Osteria della Fontana. È successo ieri mattina, poco dopo le ore 10. Erano in due, con il volto in parte. Hanno aspettato che in banca ci fossero soltanto gli impiegati. A quel punto i rapinatori sono entrati in azione.

Tutto è accaduto in una manciata di minuti. I rapinatori hanno urlato e si sono fatti consegnare il denaro minacciando gli impiegati con il taglierino. Poi hanno rinchiuso i tre dipendenti dell’istituto di credito dentro uno stanzino, si sono fatti consegnare i loro smartphone e sono fuggiti via. Non è escluso che fuori dalla banca ci fosse una terza persona ad attenderli con un’auto. Fatto sta che i due si sono dileguati nel nulla. Nel frattempo i dipendenti della Banca Popolare del Lazio sono riusciti a liberarsi e a dare l’allarme.

In pochi minuti sul posto sono arrivati i carabinieri della Compagnia di Frosinone agli ordini del capitano Giovanni Camillo Meo. I militari dell’Arma hanno effettuato tutti gli accertamenti del caso: hanno raccolto la testimonianza dei dipendenti dell’istituto di credito, hanno acquisito i filmati della videosorveglianza e verificato la presenza di altri eventuali indizi utili per identificare i malviventi. Lungo la via di fuga, sono stati ritrovati i telefonini portati via ai dipendenti. Il bottino è in corso di quantificazione ma sembra che si aggiri intorno ai 10.000 euro.

Non è dato sapere se i filmati del sistema a circuito chiuso dell’istituto di credito abbiano fornito qualche elemento utili. I banditi, di media corporatura, hanno agito a volto coperto e hanno posizionato l’auto fuori dal raggio delle telecamere. L’ultima rapina ad Anagni è avvenuta circa un mese fa, nella notte tra il 3 e il 4 febbraio. Nel mirino il Centro scommesse Better che si trova sull’Anticolana. cinque persone incappucciate e armate di bastoni e pistole. Malviventi che dopo aver bloccato l’uomo, si sono caricati slot machine e macchinette cambiasoldi su un furgone bianco, per poi fuggire con un bottino di migliaia di euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400