Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Lunedì 05 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Samp-Frosinone 2-0: una sconfitta pesante, ora la salvezza dista 5 punti
0

Samp-Frosinone 2-0: una sconfitta pesante, ora la salvezza dista 4 punti

Serie A

Il Frosinone perde 2-0 a Marassi contro la Sampdoria e vede la zona salvezza allontanarsi di 4 punti: decidono le reti di Fernando al 44’ e di Quagliarella al 70’. I blucerchiati salgono dunque a quota 28, mentre il Frosinone resta a 23: a questo punto sarà fondamentale, per continuare a sperare, una vittoria nel prossimo match casalingo contro l’Udinese.

Il primo tempo è giocato a ritmi molto elevati da entrambe le squadre, che non sembrano risentire della pioggia che si abbatte sullo Stadio Ferraris. I padroni di casa sfiorano due volte il vantaggio in avvio, prima con la traversa colpita al 3’ da Fernando e poi con il colpo di testa di Quagliarella sugli sviluppi di un calcio d’angolo, respinto sulla linea di porta da Gori. Con il passare dei minuti il Frosinone si fa più intraprendente e in un paio di circostanze impensieriscono la retroguardia blucerchiata, senza però trovare la porta. Quando la prima frazione sembra destinata a concludersi a reti bianche, però, arriva la doccia fredda per il Frosinone: Fernando allarga sulla sinistra per De Silvestri, cross rasoterra all’interno dell’area per lo stesso centrocampista brasiliano che di piatto batte Leali e sigla l’1-0.

Nella ripresa i ciociari partono bene e per qualche minuto chiudono la Samp nella propria metà campo, ma quando Correa e Alvarez ripartono in velocità creano parecchi grattacapi alla squadra di Stellone. Proprio quando i giallazzurri stanno producendo il massimo sforzo alla ricerca del pari, arriva il raddoppio dei padroni di casa: cross dalla destra di Cassani, Ajeti respinge il tentativo di Correa, ma sulla ribattuta Quagliarella è il più lesto a colpire; Leali tocca, ma non può evitare il 2-0. A questo punto Stellone tenta il tutto per tutto inserendo Kragl e Paganini, ma la stanchezza mina i tentativi di assalto alla porta difesa da Viviano, bravo a neutralizzare un potente diagonale di Tonev. Dopo 3’ di recupero, Orsato decreta la fine del match, giocato bene solo a tratti dai ragazzi di Stellone, che in alcuni momenti della gara sono apparsi troppo timorosi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400