Scarsa igiene, mancata sicurezza e ambienti insalubri per gli agenti di polizia penitenziaria: la denuncia dei sindacati. Assenza di servizi igienici, rubinetti rotti, mancata erogazione di acqua calda, pavimento allagato e acqua stagnante da settimane, tubi rotti. Una situazione di degrado e insalubrità che caratterizza non una zona abbandonata della città ma la casa circondariale "Giuseppe Pagliei" di Frosinone! La denuncia è del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria Sappe. "Ci si dovrebbe vergognare per come viene lasciato allo sbando il Personale di Polizia Penitenziaria, in condizioni insalubri, indecenti e vergognose: e invece non sembra fregare a nessuno come vengono maltrattati gli agenti del carcere frusinate" denuncia Donato Capece, segretario generale del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE. Auspichiamo un urgente intervento ispettivo degli organi competenti deputati alla valutazione della sicurezza e della salubrità dei posti di servizio in carcere, ossia il Servizio di vigilanza sull'igiene e la sicurezza dell'amministrazione della giustizia (Visag). Ma auspichiamo che anche la Asl di Frosinone intervenga".