È tornato per stare con la sua famiglia. Da venerdì sera l’ex abate di Montecassino ha preso la via di casa e si è “rifugiato” da un parente a San Vittore del Lazio. Si trova ancora lì, per un periodo di riposo dopo l’inchiesta giudiziaria che lo ha travolto ma soprattutto dopo l’intervento al cuore che ha subito, qualche mese fa, al Policlinico Gemelli di Roma.

Qualcuno giura di averlo visto anche a Cassino, un giro fugace, in macchina, con la speranza di non essere riconosciuto da nessuno. Ma non sarebbe l’unico ad essere stato avvistato nella città martire. Un altro prelato, che in questo momento si trova lontano dall’abbazia per motivi di studio e per vivere un “anno sabbatico”, sarebbe tornato in città per stare con amici e parenti. Da diversi giorni. Nulla di strano. Solo che la notorietà, soprattutto di dom Pietro, attira curiosità unite a domande profonde. La gente, i concittadini, i fedeli continuano a chiedersi il “perché” degli accadimenti.