Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 10 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Terremoto nella notte: terza leggera scossa in 30 ore. In atto uno sciame sismico

La cartina dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia con l'indicazione del terremoto verificatosi all'1.05 della notte appena trascorsa

0

Terremoto nella notte: terza leggera scossa in 30 ore. In atto uno sciame sismico

Pontecorvo

Terza scossa di terremoto in provincia di Frosinone in poco più di 30 ore. Per fortuna anche stavolta si è trattato di una scossa solo "strumentale" ma che va a sommarsi alle altre due registrate tra sabato pomeriggio e domenica mattina e alle altre 5 dell'ultimo mese. In totale, stando ai dati forniti dalla Sala Sismica dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, negli ultimi 30 giorni in Ciociaria sono stati rilevati 8 movimenti tellurici. Tutti di magnitudo bassa, ma comunque è chiaro che ci si trova dinanzi ad una sorta di sciame sismico da monitorare con grande attenzione. 

Le zone maggiormente colpite sono state, ovviamente, quelle storicamente a maggiore rischio sismico vale a dire la Valle di Comino, l'area di Cassino e il Basso Cassinate. 

L'ultima scossa in ordine di tempo risale alla notte appena trascorsa, quando all'una e 5 i sismografi del Centro Nazionale Terremoti hanno registrato un sisma di magnitudo 1.4, ad una profondità di 25 chilometri. 

L'epicentro è stato localizzato tra Pontecorvo e Cassino e i comuni più vicini sono risultati: San Giorgio a Liri a 5 km; Pontecorvo a 5; Pignataro Interamna a 6; Esperia a 6; Aquino a 7; Castelnuovo Parano a 7; Piedimonte San Germano a 7; Villa Santa Lucia a 9; Ausonia a 9; Sant'Apollinare a 10. 

La scossa più forte delle ultime 3 è stata invece registrata alle 8.24 di ieri mattina, ha avuto una magnitudo pari a 2.2 e si è verificata ad una profondità di 11 km. L'epicentro è stato localizzato tra il Sorano e il Cassinate.

I comuni ciociari più vicini all'epicentro sono risultati: Belmonte Castello a 4 km; Terelle a 4; Atina a 4; Casalattico a 5; Villa Latina a 6; Casalvieri a 7; Colle San Magno a 8; Gallinaro a 8; Villa Santa Lucia a 9; Castrocielo a 9; Roccasecca a 10; Sant'Elia Fiumerapido a 10; Picinisco a 10; Piedimonte San Germano a 10. 

L'altro terremoto è invece stato registrato alle 18.25 di sabato, ha avuto una magnitudo pari a 1.9 e si è verificato ad una profondità di 13 chilometri. In questo caso l'epicentro è stato localizzato in una zona compresa tra il Sorano e il Parco Nazionale d'Abruzzo. 

I comuni ciociari più vicini all'epicentro sono risultati: Campoli Appennino a 5 km; Pescosolido a 6; Posta Fibreno a 9; Alvito a 10; San Donato Val di Comino a 10. 

Tutte le scosse, come detto, sono state rilevate dai sismografi della Sala Sismica dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia. 

In nessun caso si sono registrati danni a persone o cose. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400