Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 04 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Operazione trasparenza: presto la banda ultralarga

Una veduta del palazzo comunale di Ceprano

0

La Regione eroga al Comune un milione di euro e il debito si dimezza

Ceprano

La Regione trasferisce un milione di euro nelle casse del Comune di Ceprano, dimezzando quasi il debito accumulato negli anni e restituendo ossigeno all’Ente. Si tratta di denaro che va a coprire il debito della Regione relativamente a somme dovute per lavori o servizi ma mai erogate e per le quali ha provveduto fino ad oggi il Comune con anticipazioni di cassa, anni fa anche con anticipazioni di tesoreria che hanno generato spese per interessi.

«Questo trasferimento copre le somme anticipate dal Comune di Ceprano. - Spiega l’assessore al bilancio Vincenzo Cacciarella - Si tratta di un trasferimento importante che copre quasi la metà delle anticipazioni accumulate dalla Regione e che, unitamente al rispetto del patto di stabilità che il Comune si accinge a certificare e il raggiungimento dei tempi di pagamento al di sotto dei sessanta giorni stabiliti dalla recente normativa, danno l’idea del lavoro che stiamo svolgendo. E a questo dobbiamo sommare il disavanzo tecnico che abbiamo ereditato, gli espropri del casello e le sentenze varie accumulate negli anni che ci accingiamo a pagare. Si tratta di un lavoro scarsamente visibile, ma fondamentale perché assicura l’intera attività amministrativa e soprattutto punta a strutturare l’Ente in funzione delle prossime sfide. Mi spiego meglio - prosegue Cacciarella - alla luce della nuova normativa sulla contabilità armonizzata, bisogna elaborare un bilancio oltre che di competenza, anche di cassa. In parole povere la logica è: tanto ho e tanto spendo. Dunque i conti devono stare a posto prima di programmare qualsiasi spesa. Si tratta di un lavoro complesso effettuato in sordina, ma importantissimo per avere la concreta opportunità di realizzare il nostro programma. Con le novità introdotte dal nuovo sistema di contabilità qualunque progetto da approvare deve avere una reale copertura finanziaria. La contabilità armonizzata - piega Cacciarella - consente allo Stato di avere il debito sotto controllo, ma richiede ai comuni sforzi gestionali, cautela, precisione nelle valutazioni e nei conti. - E conclude - Di qui l’importanza del milione di euro giunto dalla Regione e che ci fa guardare con fiducia a una prossima programmazione».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400