Furto aggravato e ricettazione: sono queste le accuse a carico di tre minori di nazionalità egiziana, domiciliati in una struttura di accoglienza della Valle di Comino. I carabinieri della stazione di Atina, al termine di un’articolata attività d'indagine, li hanno denunciati in stato di libertà, alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minori di Roma. A seguito di una perquisizione domiciliare, i militari hanno trovato la refurtiva consistente in capi di abbigliamento, prodotti informatici (lettori mp3 – lettori mp4 – cuffie e caricatore per cellulari), oggetti di bigiotteria, dieci paia di occhiali da sole, flaconi e prodotti per i parrucchieri. Il tutto risultato rubato nei giorni precedenti in diversi esercizi commerciali. L’intera refurtiva, del valore di circa 4.000 euro, è stata interamente restituita ai proprietari.