Da due a quattro. Le centraline dell’Arpa sul territorio comunale raddoppiano, dopo la richiesta avanzata dall’assessore all’Ambiente Francesco Trina per avere un quadro più dettagliato sui livelli di inquinamento atmosferico nel capoluogo.
Questa mattina, tecnici dell’Agenzia regionale hanno iniziato il monitoraggio straordinario della qualità dell’aria installando nuovi rilevatori di Pm 10 e Pm 2,5: uno in piazza Romita, nei pressi della delegazione di Madonna della Neve, e l’altro vicino alla scuola media Dante Alighieri in via Fosse Ardeatine.
L’obiettivo è quello di confrontare i dati con le centraline fisse di via Puccini e viale Mazzini, che fanno registrare costantemente sforamenti dei limiti di concentrazioni di polveri sottili ammessi dalla legge.

(Servizio sull'edizione del 17 febbraio)