Partita di calcio movimentata sabato scorso al campo sportivo comunale. Durante la partita di terza categoria Alvito-Castelliri, disordini in campo hanno costretto l’arbitro a sospendere il match. Dagli spalti è volata una bottiglia in testa al giudice di gara. Sarebbe partito tutto da un calcio di punizione assegnato contro l’Alvito. A quel punto i supporters avrebbero iniziato a lamentarsi contro l’arbitro.

Nel giro di pochi istanti anche dalle panchine sarebbero volati insulti e sfottò fino a quando riserve e team non sono entrati in campo. È così scoppiata una rissa che ha costretto l’arbitro all’espulsione di tre giocatori per squadra. Ripresa la partita, dagli spalti della tifoseria dell’Alvito è volata una bottiglia diretta proprio contro il giudice di gara. Match sospeso e carabinieri in campo per tutta la partita. Nel frattempo le tifoserie avevano già abbandonato gli spalti per paura di essere identificate.