Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Mercoledì 07 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Una città più sicura: arrivano oltre duecento telecamere di sorveglianza
0

Una città più sicura: arrivano oltre duecento telecamere di sorveglianza

Frosinone

Frosinone una città più sicura. Potrebbe essere questo lo slogan adottato dall’Amministrazione Ottaviani che, tramite il Ced, ha avviato l’installazione sul territorio comunale di telecamere di sorveglianza. Oltre duecento occhi fissi verranno posizionati per un presidio costante contro atti di vandalismo e micro-criminalità al fine di garantire una maggiore sicurezza ai residenti del capoluogo.

Saranno interessati tanto il centro storico quanto i quartieri della parte bassa. L’obiettivo è quello di vigilare costantemente le aree più trafficate. Nello specifico, sono previste nei pressi delle scuole che ricadono sotto la competenza del governo cittadino ovvero asili, elementari e medie, e zone limitrofe, delle sedi comunali e dei centri per gli anziani. I lavori sono cominciati nei giorni scorsi con il coinvolgimento della Polizia locale e andranno avanti ancora per diverso tempo, visto che, con una situazione economico-finanziaria non proprio florida, si stanno effettuando in economia. Il costo totale dell’investimento dovrebbe aggirarsi intorno ai 20.000 euro. Nei prossimi giorni, il sindaco dovrebbe convocare una conferenza stampa per illustrare nel dettaglio il progetto.

Favorevoli all’iniziativa sono soprattutto gli abitanti del centro storico, che da tempo chiedono più attenzione alle istituzioni per arginare fenomeni di vandalismo. Intanto, dovrebbero vedersi a breve i risultati dell’ordinanza del Settore Lavori pubblici, con la quale si invita la ditta che si è aggiudicata il progetto di finanza per la riqualificazione dei Piloni a pulire e a tenere ordinato il cantiere. La sterzata è arrivata all’i ndomani del sopralluogo effettuato nella zona da Polizia locale e Asl, che ha consegnato un quadro igienico-sanitario a dir poco precario, che il comandante dei vigili urbani Mauro Donato ha provveduto a riportare in una relazione, consegnata poi agli uffici competenti. Non è escluso che il provvedimento possa rappresentare una sorta di “avviso di sfratto” alla società chiamata a recuperare la struttura.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400