Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Il centenario che scampò alla prigionia in India ricamando  Sant'Ambrogio
0

Il centenario che scampò alla prigionia in India ricamando Sant'Ambrogio

Ferentino

Lo scorso 13 febbraio Ferentino ha festeggiato i 100 anni di Italo Morini. Una vita avventurosa quella del centenario. Aveva da poco cominciato ad andare a bottega dal padre, storico falegname con il laboratorio in Cavour, nei pressi della chiesa Santa Maria Maggiore, quando la guerra lo condusse per anni dall'altra parte del mondo.

Chiamato alle armi per partecipare alla campagna d'Africa, alla fine dell’anno 1940, mentre si trovava in Egitto, venne fatto prigioniero dalle truppe anglo americane durante un combattimento, e nel 1941 fu portato a Bombay in  India, dove in quel campo di prigionia incontrò altri militari di Ferentino. Durante gli anni della prigionia si dedicò con tanta passione a ricamare su un fazzoletto  l’immagine del nostro Patrono Ambrogio Martire, a  cui era tanto devoto, e che ora è conservato presso la sagrestia del Duomo.

Sabato il vispo  Italo Morini  è stato festeggiato dai suoi figli e nipoti ,dai cognati e parenti, accolto nella Duomo dei SS.mi Giovanni e Paolo dalla banda musicale giovanile di Ferentino , diretta dal Maestro Luigi Bartolini.,  mentre il parroco don Luigi Di Stefano durante la Messa  ha ricordato  alcuni episodi della vita del centenario.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400