Continuano le ricerche dei detenuti evasi dal carcere romano di Rebibbia. Intanto è giallo sulle voci a proposito della cattura dei due. Un corto circuito di informazioni sul presunto rintraccio di Catalin Ciobanu e Florin Mihai Diaconescu durato quasi un’ora. Prima la notizia dell’arresto della coppia in un appartamento a Tivoli (rimbalzata su radio, televisioni e siti web), poi la conferma da parte dei sindacati della polizia penitenziaria di un’operazione del Nucleo investigativo centrale del Corpo, infine la smentita, ripetuta anche da carabinieri e polizia ai quali non risultava alcun arresto: gli evasi sono ancora in fuga.

Gli investigatori avevano fermato alcune persone nel corso delle ricerche ma i due non c’erano. In mancanza di riscontri è stato quindi lo stesso sindacato, attraverso il segretario aggiunto Massimo Costantino, a fare marcia indietro smentendo la cattura: "Al momento sono ancora in corso le ricerche".

La caccia continua, con perquisizioni soprattutto nella periferia est della città. Gli identikit dei due malviventi sono stati diramati a tutte le unità e le ricerche continuano serrate anche nella provincia di Frosinone.