La Stazione sciistica sembra così non trovare pace per questa che ormai si può considerare una stagione maledetta e negativa sotto tutti i punti di vista. Non solo l'assenza di neve e una stagione di fatto mai partita ed ora anche continui allagamenti. Non una novità per la Stazione invernale, ma mai in questo periodo e di inverno. Una situazione ormai drammatica sotto questo punto di vista. Ora sul posto ci sono i gestori degli impianti, operatori e volontari. In attesa dell'avvio delle operazioni di eliminazione e svuotamento dell'acqua. Le nevi, infatti, complici prima le incessanti piogge e poi un repentino innalzamento delle temperature, si sono sciolte trasformandosi in rigagnoli e torrenti che si sono riversati, allagandola completamente, nella zona denominata "Conca". Qui, come detto, ci sono diverse attività fra cui un bar, un ristorante, gli impianti di risalita e una scuola di sci. L'intera zona si è trasformata in una sorta di lago e le attività citate sono finite sott'acqua.