Liti continue, maltrattamenti e violenze sia fisiche sia psicologiche. La donna, una 50enne di Monte San Giovanni Campano, ha sopportato a lungo le angherie e gli abusi del marito, anche lui 50enne. Fino ad alcuni giorni fa quando, stanca del ripetersi degli episodi, di fronte all'ennesima violenza dell'uomo e nel corso dell'ennesima lite, si è fatta coraggio ed ha chiamato i carabinieri della locale stazione.

I militari sono rapidamente arrivati sul posto, proprio nel bel mezzo della violenta lite, riuscendo così ad evitare il peggio. L'uomo è quindi stato accusato di maltrattamenti e lesioni aggravate sulla moglie ed è stato denunciato. 

Particolare che rende la vicenda ancora più riprovevole è che, come appurato dai carabinieri, le liti si svolgevano molto spesso alla presenza dei figli adolescenti della coppia.