Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Martedì 06 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Colpo in banca: sradicano il bancomat ma poi lo perdono e fuggono

La filiale della Banca Popolare del Cassinate dopo il colpo

0

Rubano il bancomat, poi si schiantano e lo perdono. E' caccia ai ladri

Ceprano

Assalto l’altra notte alla filiale di Ceprano della Banca Popolare del Cassinate. I ladri hanno divelto e portato via il bancomat, ma il colpo non è andato come avevano pianificato. Durante la corsa con il carro attrezzi su cui avevano caricato l’apparecchio hanno perso la refurtiva, urtato una cabina elettrica, abbandonato mezzo e bottino e si sono dileguati nelle campagne cepranesi. Così il colpo è fallito e il bottino è stato recuperato.

La banda, munita di un carro attrezzi, in pochi minuti, utilizzando dell'esplosivo, ha divelto il bancomat con tutto il denaro all'interno e lo ha trascinato via, ma ha perso i pezzi per strada ed è stata costretta ad abbandonare mezzo e refurtiva in quanto proprio in quel momento sono sopraggiunti gli agenti della Polizia stradale, della Squadra mobile di Frosinone e i Carabinieri di Ceprano coordinati dal luogotenente Bruno Falena.

Il colpo è stato messo a segno nella notte tra domenica e lunedì, intorno alle due. Tre banditi, con il volto coperto, hanno divelto il bancomat dell’istituto di credito di via Aldo Moro e l’hanno trascinato via. Hanno legato il pesante apparecchio con una fune che hanno attaccato al verricello e utilizzando dell'esplosivo l'hanno sradicato dalla parete. Quindi l’hanno caricato sul mezzo e si sono dati alla fuga immettendosi da via Aldo Moro sulla provinciale Caragno. A poche centinaia di metri dalla banca, però, forse per una curva presa a tutta velocità con il carro attrezzi, in prossimità della rotatoria su via Aldo Moro hanno perso un pezzo del bancomat.

I malviventi hanno proseguito la corsa sulla Caragno a fari spenti e a velocità elevata; qui hanno incrociato una pattuglia della Sottosezione della Polizia stradale di Cassino che ha notato il mezzo e ha subito invertito il senso di marcia per seguirlo. A quel punto i tre, nel tentativo di fuggire, hanno svoltato su una stradina secondaria ma hanno urtato una cabina elettrica. Con gli agenti alle calcagna, temendo di essere acciuffati, hanno abbandonato il carro attrezzi e si sono scappati a piedi nei campi circostanti facendo perdere le loro tracce.

Allertati dal sistema dall'allarme e dalle segnalazioni dei cittadini che abitano vicino la banca, Polizia e Carabinieri sono giunti rapidamente sul posto attivando subito le ricerche dei malviventi in fuga, favoriti dal buio della notte. Le ricerche sono proseguite per tutta la notte e nella giornata di ieri, finora senza esito. Ieri mattina gli inquirenti hanno rilevato le impronte e visionato i filmati delle telecamere posizionate nella zona per cercare di risalire agli autori del fallito colpo. Subito al lavoro anche gli operai per risistemare la parete, pesantemente danneggiata, e permettere la riapertura della banca.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400