Un credito vantato nei confronti di un imprenditore di Torrice. Le continue richieste di avere i soldi per prestazioni di lavoro si fanno via via più pressanti e pesanti fino a una spedizione punitiva vera e propria per farsi giustizia da sè. Ad avere la peggio l’imprenditore e un suo parente costretti al ricovero in ospedale per le ferite riportate. Gli aggressori, due fratelli albanesi di 30 e 46 anni, anch’essi residenti a Torrice, sono stati arrestati con l’accusa di tentata estorsione aggravata e lesioni personali gravi. Loro sono ai domiciliari, le vittime in ospedale. In corso di accertamento l'esistenza e l'ammontare del credito vantato dai due stranieri.