Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Riserva di Canterno: lupo ucciso a fucilate dai bracconieri
0

Riserva di Canterno: lupo ucciso a fucilate dai bracconieri

Fiuggi

Ancora un lupo morto, ma questa volta per mano dei bracconieri. Dopo il caso dell’esemplare investito a Veroli, ieri un altro episodio nella Riserva Naturale di Canterno, nella periferia di Fiuggi.
A fare la scoperta sono stati gli uomini del Il nucleo Provinciale delle G.A.V. di Legambiente durante un servizio di controllo. I volontari erano stati informati della presenza di un animale senza vita in località Colle delle Mele.
Recatesi sul posto indicato, le guardie ambientali hanno constatato che si trattava di un lupo abbattuto da arma da fuoco . Il comandante del nucleo di Legambiente Enzo Pirazzi ha prontamente contattato il comando del Corpo Forestale di Fiuggi ed il Servizio Veterinario Provinciale.
All’arrivo degli agenti del Corpo Forestale, si è provveduto alla perimetrazione e geolocalizzazione dell’area interessata in attesa dell’intervento del Servizio Veterinario.
Sul posto è arrivato il dottor Caperna (medico veterinario della Asl di Frosinone). Il medico, dopo aver esaminato il corpo del lupo, ha constatato la morte avvenuta presumibilmente nell’arco di 12/24 ore per mezzo di colpi d’arma da fuoco. Il corpo è stato prelevato dal Servizio Veterinario per appurare l’eventuale presenza di patologie in essere.
«Giornalmente nei social network - scrivono in una nota stampa le guardie volontarie di Legambiente - si assiste alla pubblicità per l’abbattimento di lupi, un comportamento ignobile che serve solo a deteriorare un ecosistema di cui l’uomo ne fa parte. L’importanza della fauna selvatica non è ancora presa nella giusta considerazione ignorando che grazie ad essa ancora si riesce ad avere un equilibrio naturale».
Già in passato il comandante Pirazzi aveva più volte segnalato la presenza di lupi spinti in zone ravvicinate per fame e soprattutto sulle tracce dei cinghiali. Purtroppo ieri è arrivata la triste conferma.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400