Un ragazzo di 14 anni è morto dopo essere stato colpito accidentalmente dal padre in un poligono in Florida. L'uomo, William Brumby, stava sparando con la sua arma quando un bossolo deviato da un muro vicino è finito dentro la sua camicia, dalla parte della schiena. Secondo una nota dell'ufficio dello sceriffo della contea di Sarasota, Brumby ha tentato di rimuovere il bossolo con la sua mano destra, quella che impugnava l'arma, e accidentalmente ha colpito suo figlio Stephen, che stava dietro di lui. Il ragazzo è morto poco dopo all'ospedale. Altri due figli dell'uomo erano con lui ma non sono rimasti feriti. Per ora nessuna accusa è stata mossa al padre, ma la polizia intende proseguire le indagini dopo aver rivisto il video dell'episodio e ascoltato i testimoni (www.ansa.it)