Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 10 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









La sede della Provincia

Il palazzo della Provincia di Frosinone

0

Personale, l'accordo con la Regione Lazio slitta a marzo

Frosinone

L'accordo per il trasferimento di alcuni lavoratori dalla Provincia alla Regione sarà operativo a marzo. Slitta quindi di qualche mese. Nel frattempo sarà l'ente di piazza Gramsci a garantire gli stipendi.

Slitta a marzo l’operatività dell’accordo siglato tra la Provincia di Frosinone e la Regione Lazio relativamente al trasferimento del personale. L’ente di piazza Gramsci in una nota rileva: «A seguito della richiesta della Regione Lazio, le Province provvederanno al pagamento delle competenze stipendiali al personale che dovrà transitare alla Regione Lazio anche per i mesi di gennaio e febbraio 2016. L’intesa tecnica dovrà essere ratificata ufficialmente dal consiglio provinciale prima della fine dell’anno». Ancora: «Il differimento del termine per il passaggio alla Regione Lazio ha consentito anche di ridefinire il trattamento economico da corrispondere per la mensilità di dicembre e la tredicesima, evitando le pesanti conseguenze che avrebbe comportato il saldo del conguaglio Irpef. La Provincia di Frosinone ha disposto il ricalcolo delle singole posizioni stipendiali con l’erogazione delle somme corrispondenti alle minori ritenute Irpef applicate. Venendo incontro alle esigenze dei lavoratori e grazie al costante e proficuo dialogo con le Rsu, è stato evitato il taglio degli stipendi dei dipendenti». A questo punto l’intesa sarà sottoposta al consiglio provinciale per la ratifica nella seduta del 28 dicembre, nella quale all’ordine del giorno figurano già l’esame di alcuni debiti fuori bilancio e il regolamento per la stazione unica appaltante.
Dunque, l’accordo per il trasferimento del personale slitta di due mesi. Si tratta di 123 lavoratori (40 dei quali part time) che transiteranno dalla Provincia alla Regione per quelle funzioni che in futuro verranno amministrate direttamente dall’ente della Pisana. A tale proposito va detto che le competenze che resteranno alle Province sono quelle relative all’ambiente, alla viabilità, ai trasporti e all’edilizia scolastica. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400