Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 11 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









partito democratico

Sventola la bandiera del Pd

0

Congresso Pd, sentiero sempre più stretto per l'accordo

Frosinone

Diventa sempre più stretto il sentiero per una candidatura unitaria alla segreteria provinciale del Partito Democratico. Al contempo si avvicina la sfida tra Simone Costanzo e Domenico Alfieri.

Diventa sempre più aggrovigliato il nodo del congresso provinciale del Partito Democratico. La mossa del consigliere provinciale e sindaco di Paliano Domenico Alfieri ha lasciato il segno. Per Alfieri i tavoli di confronto vanno bene tutti, ma «nessun tavolo può decidere se candidare o non candidare qualcuno, oppure porre veti su qualcuno o non porli su qualcun altro». Ora, la candidatura alla segreteria di Domenico Alfieri al momento non c’è sul piano ufficiale. Nella sostanza però è evidente che è in campo. Esponente di spicco dell’area del senatore Francesco Scalia, Domenico Alfieri ha ottimi rapporti anche con il presidente del Consorzio Asi Francesco De Angelis e con il consigliere regionale Mauro Buschini. I quali non avrebbero problemi su questo tipo di scenario. Ma, c’è un ma “pesantissimo”, che porta alla ricandidatura alla segreteria di Simone Costanzo. Il quale ha detto chiaramente che non effettuerebbe passi indietro davanti alla discesa in campo di Alfieri. Costanzo non ha gradito le critiche che il sindaco di Paliano ha esternato nei confronti del suo operato da segretario. E confida nel patto politico siglato con le aree di De Angelis-Buschini e di Sara Battisti. La subordinata che sta emergendo è quella di garantire comunque l’unità e il riconoscimento reciproco, anche nel caso di due candidature alla segreteria. Ma un conto sono gli impegni verbali, un conto quello che poi succede. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400