«Basta con le prese in giro e con le offese al consiglio comunale». Il gruppo consiliare del Pd ha disertato la riunione del consiglio comunale di oggi, quella dedicata alle risposte alle interrogazioni. In una nota si legge: «La nostra decisione non vuole significare un ritiro sull'Aventino del gruppo politico più importante dell'opposizione, né tantomeno il volersi sottrarre dal vigilare sull'amministrazione della città. Non ci siamo presentati perché intendiamo sottrarci a quella che giudichiamo una farsa politica di un consiglio comunale, che dalla sua istituzione non ha visto presenti mai tutti gli assessori e tutti i dirigenti, così come il nuovo statuto prevede. Non vogliamo più farci prendere in giro rispetto al nostro ruolo. Non intendiamo più dover assistere all'ennesima fiera delle approssimazioni e rinvii alle prossime sedute. La misura è colma, non siamo più disponibili a sopportare questa situazione».