Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 03 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









L'ospedale di Frosinone

L'ospedale Fabrizio Spaziani di Frosinone

0

L'allarme del Coordinamento:
«Una deriva inesorabile»

Frosinone

L'allarme del Coordinamento provinciale della sanità è forte e chiaro: «Occorre invertire la rotta in tempo rapidi, perché la situazione è difficile». In una conferenza stampa Francesco Notarcola e Giovanni Magnante hanno detto: «I numeri confermano l'impoverimento dell'offerta sanitaria»

Il Coordinamento provinciale della sanità chiede un incontro urgente al commissario Luigi Macchitella e ai sindaci per cercare di invertire la rotta. Giovanni Magnante ha detto: «Il direttore generale è stato bocciato dalla Regione e si è nominato un commissario, ma la sostanza non cambia perché il fallimento è delle politiche regionali. I sindaci hanno espresso un parere politico negativo sull’operato della Mastrobuono, ma si sono fermati lì. Non presentando alcuna proposta». Mentre Francesco Notarcola ha aggiunto: «Teniamo presente che mercoledì entrerà in vigore la direttiva europea sull’orario di lavoro e gli effetti si sentiranno ulteriormente sull’organizzazione del lavoro. Gli ospedali di Frosinone e Sora dovevano costituire il fiore all’occhiello, scelte sbagliate le stanno trasformando in infermerie precarie. Nessuno si muove: non i consiglieri regionali, non i sindaci. Noi come Coordinamento continuiamo ad auspicare un confronto: sia con il commissario che con i sindaci, i quali hanno un compito importante. Anzi, fondamentale». Intanto i medici ospedalieri hanno messo nero su bianco le richieste al commissario Macchitella: dal rispetto del contratto alla governance della direzione sanitaria dei presidi ospedalieri in materia di gestione del personale e di carichi di lavoro, dall’azzeramento degli obiettivi di budget alle carenze in organico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400