Prima data italiana per Glenn Cooper che presenta il suo ultimo thriller “Dannati. Invasione delle tenebre” all’Auditorium S. Paolo oggi alle 18, evento organizzato dalla libreria Ubik e della Banca Popolare del Frusinate. Grande attesa dei lettori appassionati del genere, visto che il “re del thriller storico”, di origine newyorkese e plurilaureato (archeologia e medicina), ha pubblicato il suo primo libro, The Library of the Dead “La biblioteca dei morti” (ed. Nord) nel 2009 proprio in Italia, bestseller internazionale tradotto in 31 paesi, che si è poi sviluppato nella Trilogia La Biblioteca dei morti con gli altri due romanzi successivi Il libro delle anime (2010) i Custodi della biblioteca (2012), a cui si aggiungono i 5 precedenti: La mappa del destino, Il marchio del diavolo, L’ultimo giorno, Il calice della vita e Dannati (2014), quest’ultimo dando origine alla seconda trilogia: La porta delle tenebre (2015) e L’invasione delle tenebre (2015).

Nonostante viva negli Stati Uniti e scriva sette giorni su sette per dieci mesi l’anno, risponde personalmente ai suoi fan e ai loro messaggi su Facebook e Twitter, venendo in Italia per un settimana circa all’anno. Spesso paragonato a Dan Brown, “sebbene con un dialogo e uno sviluppo dei personaggi migliore, oltre a una trama più ricercata”(Luca Crovi), l’autore affronta le tematiche del destino e del male, dell’ al di là e dell’interrelazione tra scienza e fede, affidando i casi più difficili all’agente speciale dell’ FBI Will Piper. “L’invasione delle tenebre” è ambientato in una Londra con clima da città blindata e da caccia alle streghe- immagine oggi fin troppo attuale, purtroppo!- dove bande di uomini si aggirano in cerca di vetrine da distruggere, negozi da saccheggiare e soprattutto di sangue umano: provengono dal mondo dei dannati ed entrano dalle fessure che si sono fatte largo nel tempo. Solo una persona sa come chiudere le porte delle Tenebre: Paul Loomis, l’ex capo di John Camp e di Emily Loughty, che però è morto suicida 7 anni prima, dopo aver ucciso la moglie e l’amante di lei. John ed Emily iniziano così la catabasi, ossia il viaggio verso l’Inferno, novelli Dante e Virgilio, per salvare l’intera umanità e riportare Londra alla normalità, incontrando ostacoli e personaggi inusuali: un perfetto mix tra “Divina Commedia” e “Il Trono di spade” di John Martin-saga adorata da Cooper-, a cui si aggiungono brivido e suspense fino all’ultima pagina.