Una ventina le multe elevate nel corso della domenica ecologica di Frosinone. Ieri è stata la prima della nuova era. La prima da quando, con apposita ordinanza, alla luce anche dei differenti sforamenti tra via Puccini e viale Mazzini, il Comune ha ristretto l’area in cui la circolazione è interdetta. Sulla base dell’attuale perimetrazione, infatti, è consentito transitare anche per strade come via Tiburtina, via Vado del Tufo, il tratto finale di via Marittima, viale America Latina, via Fosse Ardeatine, prima chiuse. Una scelta dettata dalla volontà di rendere meno gravoso il blocco della circolazione per i cittadini.
Molti ne hanno approfittato per prendere possesso della città a piedi, in bicicletta, con i cani al seguito, ma soprattutto con i bambini.