Per i lavori di adeguamento della strada Monti Lepini si aprirà un processo. Lo ha deciso il gup del tribunale del capoluogo che ha rinviato a giudizio i sei imputati. Tra questi figurano l'ex sindaco Michele Marini e l'imprenditore sorano Alberto La Rocca, aggiudicatosi i lavori. La questione ha origine da una costola dell’inchiesta sul centro Forum. Da lì vennero attivate le indagini, con tanto di intercettazioni telefoniche, perquisizioni, sequestri documentali e verifiche sui conti bancari. L’ipotesi della procura di Frosinone, che ha coordinato le indagini condotte da carabinieri e guardia di finanza, era che per favorire la ditta Delta (quelal che ha effettuato i lavori) sarebbe stata promessa una tangente del 4% dell’intero valore dell’appalto, che era di quasi 10 milioni di euro, anche se poi, dagli stessi accertamenti, è emerso che non sarebbe stata pagata. Il processo inizierà a marzo. Il Comune di Frosinone si è costituito parte civile.