Da quattro giorni consecutivi la centralina Arpa di via Puccini, a Frosinone, continua a sforare i livelli massimi delle polveri sottili. Torna, più attuale che mai, il problema dell'inquinamento atmosferico.  In attesa che i provvedimenti studiati dal Comune, blocchi del traffico in primis, vadano a regime, sono i medici a lanciare l'allarme. E a evidenziare la correlazione tra inquinamento e malattie non solo dell'apparato respiratorio. Protagonista di questa battaglia è l'Associazione medici di famiglia per l'ambiente. Un allarme rilanciato dal sindacato Snami.