Già nelle settimane scorse era stato lanciato l'allarme. Adesso Romano Reatini, presidente dell'Avis provinciale, ha scritto al manager della Asl Isabella Mastrobuono e al direttore sanitario Roberto Testa. Per chiedere «la conferma del regolare svolgimento delle raccolte di sangue esterne programmate dalle Avis della provincia di Frosinone relativamente ai mesi di novembre e dicembre 2015». Scrive Romano Reatini: «Tale richiesta nasce dall'aver appreso in data odierna (ndr: era il 29 ottobre scorso), tramite il Centro Trasfusionale di Frosinone, l'indisponibilità da parte di molti infermieri a garantire suddetto servizio a partire già dal 31 ottobre 2015». Continua: «A tutt'oggi non è pervenuta da parte del responsabile del Centro trasfusionale alcuna comunicazione scritta in merito (se non esclusivamente verbale); pertanto vi chiediamo con urgenza chiarimenti in merito onde riferire ai presidenti delle Avis comunali». Una presa di posizione che arriva dopo che l'argomento era stato sollevato.