Il Consiglio provinciale ha approvato lo schema di bilancio di previsione 2015. Con dieci voti a favore, uno contrario (due gli assenti: Andrea Velardocchia e Alessandro D’Ambrosio), il documento prevede un flusso di cassa equivalente alle uscite, pari a 130.672.750,96 euro.
Ora toccherà all’Assemblea dei sindaci, convocata per l’8 ottobre, confermare ed eventualmente emendare il testo presentato dall’ente di piazza Gramsci.
Entrando nel dettaglio, non ci sono variazioni nella pressione fiscale. Questo certamente rassicurerà coloro che, invece, temevano di trovare sorprese in tal senso. Rispetto al 2014 gli investimenti sull’edilizia scolastica sono passati da 769.492 euro a 982.492 nel 2015; per quanto riguarda la viabilità è stato approvato un piano di interventi pari a 1,3 milioni in conto capitale.