Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 03 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Edificio polivalente ai Cavoni, si accelera sui lavori
0

Edificio polivalente ai Cavoni, si accelera sui lavori

Frosinone

Riparazione, rifazione e completamento dell’edificio polivalente di Cavoni. Sono a una svolta i lavori alla palazzina con le persiane colorate che, fino a poco tempo fa, era una delle tante incompiute della città di Frosinone. Gli interventi sono ripresi da diverse settimane e sono nella fase finale per la risistemazione degli interni che non erano stati completati e che, negli ultimi tempi, avevano subito dei danni da parte dei vandali.

L’edificio versava, infatti, in pessime condizioni, avendo subito più volte anche la visita di ladri, che avevano smontato le tende da sole dai balconi, di- strutto la recinzione e rubato gli infissi, senza considerare, poi, infiltrazioni e allagamenti vari.
L’immobile rientra nell’ambito del contratto di quartiere, finalizzato prioritariamente ad incrementare la dotazione infrastrutturale di zone con disagio abitativo e sociale, finanziato in buona parte dalla Regione Lazio, e prevedeva anche una piazza, che avrebbe dovuto servire la chiesa e lo stesso centro polifunzionale.

Aspetti questi che saranno affrontati a breve. Terminato il primo lotto funzionale, si procederà, infatti, in maniera rapida con il secondo, che contempla la realizzazione dell’impiantistica interna, e poi con il terzo con cui si affronterà il tema della piazza a servizio dell’intero immobile e del comprensorio.

Il palazzo, che spicca per i colori vivaci, ha due piani di spazi comuni da destinare a un punto di ritrovo per anziani, una ludoteca e altri servizi per il popoloso quartiere. Gli altri ospitano invece 25 mini alloggi per cittadini in difficoltà o giovani coppie che non possono sostenere le spese di un affitto. È probabile che il Settore Servizi sociali preveda un canone di locazione, che sarà comunque adeguato alle possibilità dei futuri affittuari.

«Finalmente siamo riusciti a sbrogliare l’ennesima matassa intricata che abbiamo ereditato dalla precedente amministrazione - ha commentato l’assessore ai lavori pubblici e alle manutenzioni Fabio Tagliaferri - Non è stato semplice ma abbiamo rimesso in piedi una situazione agonizzante. Sulla tempistica non mi voglio sbilanciare, ma spero che nel più breve tempo possibile si possa arrivare a una felice conclusione».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400