Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Martedì 06 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Stadio insicuro. Pesanti insinuazioni sulla sicurezza.
0

Niente tifosi ospiti, ma la città è blindata

Frosinone

Niente trasferta per i tifosi del Pisa a Frosinone. È costato caro l’agguato che i supporter nerazzurri avrebbero teso ai bresciani sabato a Empoli, dove il club toscano disputa le proprie gare interne. Il Comitato di analisi per la sicurezza delle manifestazioni sportive ha ottenuto l’immediata sospensione della vendita dei biglietti ai pisani per la gara di questa sera al Comunale. Fino a tale decisione, solo sette persone si erano premunite di acquistare il tagliando.

Una decisione che, dunque, dovrebbe rasserenare il clima dentro e fuori lo stadio. Tuttavia, a Frosinone l’attenzione resta ugualmente massima. La gara odierna era considerata delicata e i fatti di Empoli, con otto arresti tra i tifosi del Pisa (peraltro ieri subito scarcerati), 84 denunce e conseguentemente 92 daspo in arrivo, nonché il ferimento di due agenti, lo dimostrano in pieno. Ecco che, senza tifosi al seguito, la gara dovrebbe filare via liscia. Ma mai abbassare la guardia. Lo pensano in questura tanto che il dispositivo per garantire l’ordine pubblico, pur rimodulato, manterrà alta guardia. Il timore è per la possibile presenza di cani sciolti che, nonostante il divieto, potrebbero tentare ugualmente una sortita a Frosinone.

Il divieto di trasferta è limitato ai soli tifosi residenti in Toscana, ragion per cui potrebbero arrivare a Frosinone supporter nerazzurri residenti altrove. Questi potranno acquistare il biglietto solo se in possesso della fidelity card del club toscano. Ma dalla questura di Pisa hanno fatto sapere che un buon 90% di possessore della tessera vive proprio nella provincia di residenza. E dunque tale eventualità è giudicata assai remota. Il dispositivo di sicurezza sarà pronto a qualsiasi mutamento in positivo se le condizioni lo giustificheranno. Nel senso che, a determinate condizioni di sicurezza, si potrà decidere di alleggerire la vigilanza, aprire qualche strada in più e limitare i divieti di sosta (quelli alla circolazione non ci saranno, anche se fino a ieri sera l’ordinanza non era stata ancora revocata) che, come ogni partita, nella zona dello stadio sono assai stringenti.

Oggi qualche decisione in più potrebbe esserci. Per le strade nelle immediate vicinanze dello stadio non dovrebbe comunque cambiare granché. Anche se dalla questura assicurano che l’impatto sulla città sarà minimo. Tuttavia, considerato il giorno feriale, i negozi aperti e la vicinanza alla stazione (per il rientro dei pendolari) non sarà facile attutire l’impatto.

L’Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive ha poi definito a rischio l’incontro che il Frosinone giocherà domenica a Verona. Pur essendo connotato «da elevati profili di rischio», per il match l’Osservatorio non ha richiesto «il rinvio alle valutazioni del Casms». Deciderà il Gos. I tifosi ciociari potranno raggiungere il Veneto solo se in possesso di fidelity card. Saranno implementati i servizi demandati agli steward e i controlli in fase di prefiltraggio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400