Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 04 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Compravendite, segno verde. Torna a crescere il mercato immobiliare della provincia
0

Compravendite, segno verde. Torna a crescere il mercato immobiliare della provincia

Frosinone

Il mercato immobiliare italiano segna un nuovo rialzo. Nel se- condo trimestre dell'anno le compravendite registrano un +21,8% rispetto allo stesso periodo del 2015, migliorando il già consistente +17,3%del I trimestre. Il mercato delle abitazioni segna un incremento del 22,9 per cento, il produttivo del 28,7%, il terziario del 14,7% e il commerciale del 12,9%.

È quanto emerge dall’Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate. L’incremento del settore residenziale, nota l’Agenzia delle Entrate, osservato anche nel I trimestre 2016 (+20,6%), sta riportando il mercato ai livelli di compravendita antecedenti la crisi del 2012. La ripresa nel comparto abitativo è più accentuata a nord (+24,9%), che rappresenta oltre la metà del mercato complessivo, seguita dal sud (+20,8%) e dal centro (+20,7%). Anche le pertinenze mostrano una crescita a doppia cifra, segnando un +23,2%.

Le grandi città

Lo sviluppo del mercato della casa è ancora più marcato nelle otto maggiori città italiane. Spicca in particolare il dato di Bologna, che dopo il balzo di 12 punti percentuali nel primo trimestre cresce di altri 14 punti, attestandosi ad un +33,5%. Seguono Milano, che sfiora una variazione del 30 per cento (+29,7%), Napoli (+25,3%), Torino (+24,3%) e Firenze (+23,3%). Crescita a doppia cifra, sebbene ridimensionata rispetto alle altre città, anche per Roma (+12,4%) e Palermo (+12%). L'immobiliare non residenziale mostra un aumento complessivo del 16,4% rispetto allo stesso trimestre del 2015. Il tasso di crescita più elevato, nonostante sia riferito a un numero contenuto di scambi, è quel lo del settore produttivo, con un rialzo del 28,7%. Aumenta inoltre il volume delle transazioni per il settore terziario, che segna un +14,7%, ed il comparto commerciale che guadagna un 12,9%.

La situazione nel Lazio

Anche la provincia di Frosinone fa registrare un leggero incremento. Se nel primo trimestre del 2016 erano stati venduti 561 immobili, di cui 68 nel capoluogo, nel secondo trimestre si è passati a 616 con- tratti in tutta la Ciociaria, di cui 85 a Frosinone. Anche Latina ha fatto registrare un aumento dei volumi di vendita:nel primo trimestre gli immobili venduti ammontavano a 934 (218 in città); nel secondo si è arrivati a 1.085 (252 in città).

Incremento anche a Rieti: nel primo trimestre la vendite sono state 313 (91 in città) mentre nel secondo si è arrivati a 377 (102 in città). Infine i numeri Viterbo dicono che nel primo trimestre le vendite sono stare 650 in tutta la provincia (160 in città) mentre nei successivi tre mesi si è arrivati a quota 796 a livello territoriale (190 in città).

Per quanto riguarda i prezzi degli immobili residenziali in offerta sul mercato (-0,7% a livello regionale), tra le città torna il segno più solo per Frosinone (+1,1%) e Rieti (+0,6%). Nel resto della regione, scendono i valori che i proprietari offrono sul mercato, che, evidentemente, non riesce ancora a trovare un punto di equilibrio ben stabile.

La città che ha sofferto maggiormente è Viterbo (-2,2%), mentre Latina segna -1,7% e Roma -1,3%. Il prezzo medio di un’abitazione oggi sul mercato laziale? A livello regionale il prezzo è di 2.020 euro/mq e il budget a disposizione delle famiglie per l’acquisto è di 161.600. I prezzi medi a Roma sono 3.510 al mq, mentre a Latina il costo è di 1.940, a Viterbo di 1.600, a Frosinone di 1.580euroea Rieti di 1.480.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400