Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 10 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









 Il Comune risponde a un bando regionale: è caccia ai fondi per il teatro

Il “Teatro delle Vittorie” di via Amendola è chiuso da quasi venti anni

0

Il Comune risponde a un bando regionale: è caccia ai fondi per il teatro

Frosinone

Settecentomila euro. È la cifra richiesta dal Comune di Frosinone per la ristrutturazione e rifunzionalizzazione del “Teatro Delle Vittorie” di via Amendola nella domanda di partecipazione al bando della Regione Lazio che ha messo a disposizione 2,7 milioni di euro per il recupero di teatri di proprietà dei Comuni.

Il contributo finanziario della Regione, che coprirà il 90% delle spese ammissibili, servirà a sostenere interventi di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia, finalizzati al recupero, al completamento, inclusa la fornitura di arredi fissi e mobili, nonché alla messa a norma di teatri di proprietà pubblica situati nel territorio regionale che contribuiscono a uno sviluppo equilibrato dell’offerta di spettacolo dal vivo sul territorio, con l’esclusione di Roma Capitale. Un’occasione che il Comune di Frosinone non vuole farsi sfuggire, tanto che ha approntato per il “Teatro Delle Vittorie” una progettazione su più livelli: una, elaborata dagli uffici tecnici, che punta a un recupero della struttura e alla sua rifunzionalizzazione con il completo rifacimento della sala con i suoi ambienti pertinenziali come i camerini ed altri locali di servizio, e poi una di livello successivo, da realizzarsi con la formula del partenariato pubblico-privato, per il completamento della struttura e per la realizzazione di un’operazione di rigenerazione urbanistica che coinvolge anche piazza Valchera e altre aree del centro storico adiacenti al teatro.

Nelle idee dell’amministrazione Ottaviani, il “Delle Vittorie” sarà completamente rifatto dal punto di vista architettonico e concettuale con una capienza di 380 posti da destinare alle piccole compagnie, sia locali sia nazionali. Il foyer verrà realizzato su piazza Valchera, dove sono peraltro previsti un elegante punto ristoro e una libreria, attiva anche nei giorni di chiusura del teatro. Il progetto andrebbe a legarsi al museo civico per costituire un polo culturale unico. Una struttura destinata non solo ad attività strettamente teatrale, ma che possa essere laboratorio permanente di idee, progetti con lo sviluppo di un’Accademia di recitazione e che possa essere anche naturale “palcoscenico” per i lavori degli studenti del corso di scenografia dell’Accademia di Belle Arti di Frosinone, che avrebbero l’opportunità concreta di tradurre nella realtà il proprio talento e la propria arte. Un centro culturale aperto sette giorni su sette che sia anche luogo di aggregazione e di socializzazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400