Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Martedì 06 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Assicurazioni auto, calano i costi: l’Ivass mette a confronto le tariffe

foto d'archivio

0

Assicurazioni auto, calano i costi: l’Ivass mette a confronto le tariffe

Frosinone

Diminuiscono i costi dell’assicurazione Rc auto in provincia di Frosinone. Un sospiro di sollievo per gli automobilisti in un periodo di crisi dove il costo dei servizi è aumentato un po’ in tutti i servizi. Conti alla mano, secondo l’Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni sulla base di un’indagine Iper, il decremento, nel primo trimestre del 2016, è stato del 6,7% su base annuale e dell’1,9% sul trimestre precedente.

Nel primo caso il dato è più o meno in linea con la media nazionale dove si registra una flessione pari al 7%, nel secondo, invece, a Frosinone la discesa dei prezzi è stata più contenuta in rapporto al meno 3,1% dell’Italia.

Nelle altre province del Lazio, a Latina il calo è stato del 6,6% su base annua e del 3 su base nazionale, a Viterbo del 5,4 e del 3,5, a Rieti del 3,9 e 2,5, mentre a Roma il calo è stato del 7,7 e del 2,2.

A livello nazionale la flessione più accentuata nell’anno è stata registra a Brindisi (-13,2%) e, nel trimestre, ad Agrigento (-5,4%), all’opposto variazioni meno nette a Vicenza (-2,4%) nell’anno e ad Ancona (-1,2%) nel trimestre: “La variabilità dei prezzi nel territorio rimane ampia - rileva l’Ivass - le variazioni dei prezzi nelle province su base annuale oscillano tra il -2,4 e il -13,2 per cento e la flessione è più accentuata nelle province del Sud e della Sicilia”.

Il premio medio per la Rc auto nel primo trimestre 2016 è pari a 425 euro che, a Frosinone, scende aquota 416,70euro, decisamente più basso rispetto a Latina (510,90), Roma (492,30), Rieti (424,10), mentre solo a Viterbo il costo è inferiore (344,4). Napoli con 655 euro è la provincia più cara, mentre Oristano con 306,20 è la più economica.

A Frosinone sono 17.903 i contratti sottoscritti con ampie differenze in base all’età dell’assicurato. I più giovani (fino a 24 anni), titolari di 22 contratti, pagano in media 697,20 euro, la somma maggiore. La classe 45-59 anni con oltre 6.500 contratti vale 418,60 euro, chi ha tra i 24 e i 34 anni (2.136 automobilisti) sborsa 466,10 euro, mentre fino a 44 anni si pagano 408,10 euro, infine la classe più economica quella dai 60 anni in su alla quale si richiede un assegno da 389 euro.

Per avere un metro di paragone con la provincia di Latina, lì gli estremi sono rappresentati dagli 858,20 euro dei più giovani e dai 485,90 dei conducenti più navigati.

L’81,5% dei contratti rientra nella classe 1 che pesa sulle tasche degli automobilisti per 390,50 euro, nelle classi 2 e 3 la spesa sale a 486,60 euro, mentre dalla quarta alla decima l’esborso è attestato a 529,20 euro, infine rilevano i 282 contratti delle classi da 11 a 18 con un costo annuo di 827,40 euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400