Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Lunedì 05 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Il marchio sulla droga per garantirsi l'esclusiva
0

Gli ultimi “Intoccabili” si costituiscono in carcere

L'operazione

Si è chiuso il cerchio. Anche le ultime due persone che mancavano all’appello, del gruppo colpito da un’ordinanza di custodia cautelare nell’ambito dell’operazione “Intoccabili”, sono state prese. Nel corso della mattinata di ieri, infatti, a seguito delle pressanti indagini, si sono costituiti nel carcere di Benevento, due napoletani colpiti dai provvedimenti restrittivi che hanno dato esecuzione alla vasta operazione messa in atto alle prime ore di martedì scorso. I due, un sessantaduenne, Ciro Pitirollo, e un trentottenne, Giuseppe Pitirollo, entrambi di Napoli, sono accusati di “traffico illecito di sostanze stupefacenti aggravato”, erano gli ultimi due soggetti rimasti ancora liberi.

I militari del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Frosinone, unitamente ai poliziotti della Squadra Mobile, dopo aver notificato l’ordinanza emessa dal Gip di Roma, su richiesta della Dda capitolina, li hanno la- sciati in custodia agli agenti della Polizia penitenziaria del casa circondariale di Benevento. Intanto da domani è previsto il prosieguo degli interrogatori delle persone raggiunte da ordinanza di carcerazione.

Carabinieri e Polizia la scorsa settimana hanno, infatti, dato esecuzione a 36 provvedimenti di custodia caute- lari, 29 in carcere e 7 ai domiciliari, emessi dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Roma, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Roma.

L’autorità giudiziaria ha ravvisato la sussistenza di gravi indizi circa l’esistenza di un’ associazione per delinquere, finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti. Complessivamente risultano coinvolte a vario titolo circa ottanta persone.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400