Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 11 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Cotral, da settembre off-limits
0

Cotral, da settembre off-limits

Frosinone

Le scuole sono ferme. Ma quando riapriranno il problema del trasporto extraurbano dovrà essere risolto. Una volta per tutte. La questione è tutta sulla vetustà del parco auto della Cotral: solo circa il 15% è di nuova generazione. E stando così le cose i vecchi bus, quelli più inquinanti non possono entrare a Frosinone. E l’amministrazione Ottaviani sul punto è irremovibile.

Il senso della posizione del Comune è chiaro: se il piano regionale di risanamento della qualità dell’aria vieta l’ingresso nel centro urbano ai veicoli di più vecchia generazione (per i quali è stata emessa un’apposita ordinanza) il divieto va automaticamente esteso anche ai mezzi del trasporto pubblico che versano nelle medesime condizioni. D’altra parte se l’assessorato regionale all’Ambiente impone un divieto, quello ai Trasporti non può certo bypassarlo.

Da qui la richiesta del Comune alla Cotral di usare, nel percorso interno di Frosinone, solo i bus elettrici, a metano o di nuova generazione (Euro 5 e Euro 6). In caso contrario l’amministrazione già sta valutando alcune ipotesi per la creazione di una stazione di interscambio al- le porte della città. E il luogo individuato è il nuovo parcheggio, appena ultimato, ai piedi dell’ospedale Fabrizio Spaziani.

Lì, secondo quella che allo stato attuale è ancora un’ipotesi, si dovranno fermare i bus del tra- sporto extraurbano. In questo modo i mezzi (e il riferimento è a quelli più inquinanti) percorrerebbero solo un breve tratto del- la Monti Lepini senza più attraversare la città in lungo e in largo come avviene oggi, quando è facile incontrare un mezzo Cotral in via Moro come pure in viale America Latina.

Con i bus Cotral che fermerebbero le corse in via Calvosa, praticamente di fronte al tribunale, i viaggiatori dovrebbero trovare una stazione di interscambio con gli autobus della Geaf, la società che gestisce il trasporto urbano, e che sono tutti di nuova generazione. I 23 mezzi sono o Euro 5 e 6, o a metano o elettrici, dunque autorizzati a circolare nell’anello urbano.

Del resto il problema dell’inquinamento a Frosinone negli anni ha raggiunto valori elevatissimi. Basti pensare che negli ultimi due anni il capoluogo è stato la città d’Italia con il più alto numero di superamenti dei li- miti giornalieri per le polveri sottili. E il piano di risanamento della qualità dell’aria impone scelte decise, a volte anche impopolari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400