Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Mercoledì 07 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Processo per droga, intercettazioni record
0

Processo per droga, intercettazioni record

Frosinone

Oltre settecento i dialoghi intercettati che sono stati trascritti. Una vecchia inchiesta antidroga del 2009, sviluppatasi tra Frosinone, Ferentino, Ceccano e paesi vicini, e condotta dai carabinieri, si base in gran parte sulle intercettazioni, telefoniche e ambientali. E così in apertura del processo davanti al giudice monocratico Ida Logoluso del tribunale di Frosinone al perito Nannini è stato affidato l’incarico di trascrivere quei dialoghi.

Il perito ha consegnato il proprio lavoro con oltre settecento dialoghi intercettati, di cui almeno un centinaio ambientali. In alcuni casi i colloqui si sono svolti in napoletano. E da Napoli, infatti, arrivava l’hashish. I carabinieri ebbero la consapevolezza di essere sulla strada giusta dopo due operazioni, la prima nell’ottobre del 2009 che a Ceccano fruttò il sequestro di quasi tre chili di stupefacente destinato a Ferentino e la seconda di altri 15 chili, trasportati da dei corrieri napoletani, intercettati a fine 2009. È la svolta delle indagini.

Da lì si è aperto un procedimento che, inizialmente, ha visto coinvolte 23 persone. Ora ne sono rimaste venti, residenti principalmente tra Frosinone, Ferentino, Ceccano e Giuliano di Roma. Per loro ieri si è aperto il dibattimento. Dopo il perito, è stato sentito anche un primo teste dell’accusa. Poi il processo è stato aggiornato al 28 febbraio 2017. Stando alle accuse, nonostante i sequestri e gli arresti il traffico di droga dalla Campania andò avanti per diverso tempo. Per gli imputati vengono contestati singoli episodi di spaccio. Stando a quanto ricostruito dai carabinieri, le persone coinvolte in questo giro erano attente a non pestarsi i piedi.

Ognuno aveva una sua zona di influenza, chi il capoluogo, chi Ceccano, chi Ferentino, chi i paesi piccoli. L’hashish acquistato era riconoscibile da un timbro, che riproduceva il logo dello spumante Ferrari. Gli imputati sono difesi dagli avvocati Giancarlo Corsetti, Mario Cristofari, Raffaele Maietta, Carlo Mariniello, Filippo Misserville, Nicola Ottaviani, Pierluigi Taglienti e Giampiero Vellucci.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400