Prendono dieci euro ad un loro coetaneo, malmenandolo, e vengono denunciati a piede libero dai carabinieri. I militari della stazione del capoluogo, a conclusione di attività investigativa, hanno deferito in stato di libertà per il reato di “rapina” due minorenni (un diciassettenne ed un sedicenne) residenti in comuni limitrofi al Capoluogo.

I due “bulli”, nel pomeriggio del 14 giugno scorso, hanno avvicinato un loro coetaneo all’uscita di un esercizio commerciale nei pressi della villa comunale e dopo averlo aggredito e picchiato con calci e pugni, si sono impossessati della somma contante di dieci euro, banconota dallo stesso conservata nella tasca dei pantaloni. Subito dopo il fatto delittuoso i due si sono dileguati per le strade di Frosinone facendo perdere le proprie tracce.

Al malcapitato, visitato presso l’Ospedale Civile di Frosinone, sono state riscontrate da lesioni multiple al volto ed è stato dimesso con dieci giorni di prognosi. Ora si attendono gli ulteriori sviluppi giudiziari della vicenda a carico dei due giovani che sono stati denunciati a piede libero da parte dei carabinieri di Frosinone.