I Nas nelle mense scolastiche. E il risultato non fa sorridere. Nella provincia di Frosinone e in quella di Latina complessivamente sono stati controllati quaranta istituti. Il risultato? Tre sono stati sanzionati dagli operanti per la tutela della salute per significative infrazioni: carenza igienico/strutturale e la fornitura dei pasti differente da quella prevista sia sotto l’aspetto della qualità che della quantità. A sedici, invece, sono state riscontrate irregolarità lievi e in particolar modo di carattere amministrativo.  

Ma non solo le due citate province devono assolutamente invertire la tendenza. Da un rapporto dei Nas di carattere nazionale si evince che, per quel che concerne l’anno scolastico 2015/2016, seicentosettanta strutture sono state ritenute non conformi. E tra cibi vecchi, scaduti o di dubbia provenienza ben trentasette mense scolastiche sono state chiuse. Con la salute non si scherza. Tantomeno con quella dei bambini. E qualcuno ha ancora il coraggio di dire buon appetito?