Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Lunedì 05 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Furti in casa durante le ferie estiveScatta il piano ad hoc della Questura
0

Occhio alle truffe, la polizia mette in guardia

Frosinone

Il Questore Filippo Santarelli promuove il “Progetto Sicurezza anziani”. Giovedì scorso nella Sala della Ragione sono stati ospitati i vertici provinciali della Polizia di Stato, per l’iniziativa “Occhio alle truffe” progettata e gestita per mettere in guardia gli anziani, facilmente esposti ai raggiri da parte di persone senza scrupoli.

Dalle rilevazioni del Ministero dell’Interno – Dipartimento della Pubblica Sicurezza, emerge che i reati a danno degli anziani sono in costante aumento. Infatti, se nel 2012 le vittime di reato ultrasessantacinquenni sono state 302.660, nel 2013 sono state 328.673 e nel 2014 sono state 340.326. Questi dati mostrano come gli anziani siano più esposti ai fenomeni di criminalità e quanto sia necessaria una campagna di informazione. Presentato dal sindaco Bassetta e dall’assessore Cecilia, il questore dott. Santarelli e i suoi collaboratori hanno dato suggerimenti per difendersi dai rischi di truffe, raggiri,furti e rapine.

Semplici regole di comportamento suggerite dalle Forze di polizia per evitare di finire nelle mani di malintenzionati in casa, per strada, sui mezzi di trasporto, nei luoghi pubblici, ma anche utilizzando internet. Tra le regole fondamentali, quella di rivolgersi con fiducia alle Forze di polizia per segnalare atteggiamenti sospetti e per denunciare situazioni di pericolo. I truffatori si presentano alla porta vestiti in maniera elegante e spesso anche con false divise, usano modi gentili e fingono familiarità.

Rispondere con un fermo “mi scusi ma non ho tempo” è un modo per tenere lontano i malintenzionati; è uno dei consigli contenuto nel vademecum della PS, che mette in guardia anche dai falsi tecnici del gas ricordando che le aziende non inviano mai i controlli casa per casa senza avvertire prima, e dai truffatori su Internet, invitando a diffidare di chi chiede informazioni personali e credenziali bancarie.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400