Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Consiglio comunale

Un'immagine del consiglio comunale

0

Il Partito Democratico a caccia di liste civiche

Frosinone

Chi lo ha detto che il Partito Democratico non ritiene opportuno il patto federativo con Frosinone nel Cuore? Lo ha detto Stefania Martini, consigliere comunale dei Democrat (assessore al bilancio nella giunta dell’ex sindaco Michele Marini), ai taccuini di Ciociaria Editoriale Oggi qualche sera fa. Ma nel gruppo consiliare non tutti la pensano così.
Antonello Galassi, anche lui consigliere comunale del Pd, la vede però in maniera diametralmente opposta rispetto alla Martini.
Argomenta infatti: «Non è questo il tempo della demagogia, il Partito Democratico governa il Paese, la maggioranza delle Regioni, delle Province e dei Comuni. Credo che il partito debba aprirsi e raccogliere le istanze che arrivano da liste civiche che hanno programmi di governo compatibili con il centrosinistra. Il Pd deve aggregare. Fra l’altro le elezioni comunali a Frosinone saranno fondamentali e si vincono mettendo in campo programmi concreti e coalizioni ampie». Ma Galassi il patto federativo con Frosinone nel Cuore lo farebbe? Rileva il consigliere comunale: «Certamente, sulla base di convergenze programmatiche. Ma siccome non mi nascondo dietro un dito, aggiungo che analogo discorso si potrebbe fare con Impegno Civico». E per la candidatura a sindaco, il presidente dell’ordine dei medici Fabrizio Cristofari è un nome che può aggregare tutto il centrosinistra? Nota Antonello Galassi: «Il discorso è generale: se c’è un nome, tipo quello di Fabrizio Cristofari, che può unire tutto il centrosinistra, allora va bene. Ma se poi ci sono più persone che intendono candidarsi a sindaco, a quel punto dovranno svolgersi le primarie». Quindi Galassi chiosa: «Chiaramente però prima il centrosinistra deve risolvere la situazione delineatasi già nel 2012».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400