Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Sabato 10 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









La sede della Provincia

Il palazzo della Provincia di Frosinone

0

Multiservizi, fumata nera: le deleghe rimangono ferme al palo

Frosinone

Un vertice interlocutorio, ma a differenza delle altre volte i rappresentanti del Comitato di Lotta per il lavoro mostrano una cauta fiducia. Il tema è quello della costituzione della nuova società pubblica che dovrebbe essere costituita da Provincia e Comuni di Frosinone e di Alatri. Con l’obiettivo di riassorbire i lavoratori dell’ex Multiservizi. Parliamo di circa duecento persone.
All’incontro c’erano il presidente della Provincia Antonio Pompeo, Lucio Migliorelli (in rappresentanza dell’assessore regionale Mauro Buschini) e cinque esponenti del Comitato di lotta. All’ordine del giorno il trasferimento di alcune deleghe dalla Regione alla Provincia, soprattutto sul versante della viabilità, Un passaggio fondamentale. Il Comitato di Lotta scrive: «Tutto rinviato? Non proprio. La segreteria di Buschini, rappresentata da Lucio Migliorelli (presente all’incontro) insiste invece su due impegni immediati della Provincia: un impegno politico nel mettere d’accordo tutti gli enti ed uno tecnico nel proporre subito la costituzione della società pubblica, nella quale mano mano poter aggiungere i servizi utili». I lavoratori chiedono alla Provincia di convocare, entro i primi giorni di febbraio, un tavolo tra gli enti. Fanno riferimento ad un impegno assunto dalla Regione, attraverso Mauro Buschini. Affermano: «Si disse che dopo l’approvazione della legge sul riordino delle deleghe, alcune risorse sarebbero state trasferite alla Provincia». Due milioni di euro all’anno (per tre anni) per servizi collegati alla manutenzione delle strade. Il presidente della Provincia Antonio Pompeo ha ribadito nel corso dell’incontro di ieri: «Allora, nella legge di stabilità della Regione Lazio la manutenzione delle strade regionali è una competenza dell’ente della Pisana. Quando verrà ufficializzato il trasferimento delle deleghe e delle risorse, noi terremo fede agli impegni».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400