Nel pomeriggio di ieri personale della Squadra Mobile, mentre sta effettuando un servizio per il contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, in una località della parte bassa del capoluogo, vede sopraggiungere un’auto con andatura particolarmente lenta. Ad attirare l’attenzione degli agenti è il comportamento del conducente che effettua manovre incerte e guarda continuamente nello specchietto retrovisore, come per accertarsi di non essere seguito. I poliziotti decidono di fermare l’auto: a bordo un venticinquenne di Frosinone che si mostra sin da subito insofferente al controllo di polizia. I poliziotti procedono alla perquisizione personale e veicolare; è indosso al giovane che rinvengono due involucri, nascosti nella tasca del giubbotto, contenenti quella che i successivi accertamenti tecnici evidenzieranno essere cocaina del peso di 53 grammi. La perquisizione viene estesa anche a due abitazioni in uso al frusinate; proprio in una di queste gli operatori di polizia trovano bilancini di precisione ed altro materiale per il confezionamento della droga, tra cui numerosi bustine di plastica di diverse dimensioni. Il ragazzo, accompagnato negli Uffici della Questura, è stato arrestato per detenzione di sostanza stupefacente ai fini spaccio mentre la droga è stata sequestrata.