Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Lunedì 05 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Furto con scasso in chiesa, bloccato e arrestato
0

Furto con scasso in chiesa, bloccato e arrestato

Ferentino

Nulla e nessuno sfugge alle peggiori intenzioni dei ladri. Ormai non si risparmia niente nelle loro intenzioni tra abitazioni, attività commerciali, e magazzini. L’ultimo assurdo e incredibile episodio di cronaca ha avuto come obiettivo un luogo di culto. Un 23enne della città, G.V., ha tentato di sfondare la settecentesca porta d’ingresso alla chiesa annessa al Convento Santa Chiara delle suore di clausura. Il suo obiettivo rubare i soldi delle offerte per poter poi acquistare quasi certamente la droga, visto il suo stato di tossicodipendenza. A fermarlo in tempo e bloccarlo, prima di arrestarlo, i militari del Norm della Compagnia di Anagni.
La cronaca
Tutto è accaduto questa mattina, quando proprio i carabinieri in uno dei tanti servizi di controllo del territorio, sono riusciti ad evitare il nuovo colpo. E ad arrestare il ragazzo in flagranza di reato con l’accusa di “di tentato furto aggravato”. Aveva deciso di colpire un simbolo della città gigliata, a cui molti cittadini e fedeli sono legati. Ha deciso di agire ma per fortuna il suo piano è saltato. Il ragazzo ha tentato di forzare il grosso portone di ingresso, risalente al settecento, della Chiesa annessa al Convento Santa Chiara delle suore di clausura. Luogo di culto e casa delle religiose che si trova lungo la via Antica Acropoli. L’azione criminosa non è sfuggita ai militari che notato il portone forzato hanno deciso di controllare e entrare. Così è stato sorpreso mentre tentava di rubare oggetti di valore e denaro che all’interno degli stessi era custodito ivi custodito. Bloccato è stato arrestato, mentre la refurtiva recuperata è stata restituita ai legittimi proprietari, mentre gli arnesi da scasso sono stati sottoposti a sequestro. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato condotto all’interno delle camera di sicurezza della Compagnia di Anagni, in attesta del rito direttissimo di domani. Nei confronti dei carabinieri il grazie delle religiose, ma anche della intera comunità per aver sventato un furto con scasso così odioso. Ora il ragazzo risponderà della sua azione dinanzi alle autorità giudiziarie competenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400