Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Lunedì 05 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









La rapinatrice seriale di nuovo in azione. Irruzione in un bar in via Casilina
0

La rapinatrice seriale di nuovo in azione. Irruzione in un bar in via Casilina

Ferentino

Salgono a cinque le irruzioni a mano armata ai danni di bar e pizzerie della provincia. Due i colpi falliti e tre consumati. Dopo Veroli, Frosinone e Morolo, questa sera è toccato a un bar Ferentino, in via Casilina Nord. In azione è sempre una donna, armata di coltello, volto coperto. Stesso modus operandi in tutte le azioni, e proprio questo fa pensare che possa trattarsi della stessa mano femminile.

Questa sera intorno alle 21.30, una donna, coltello in pugno, volto coperto è entrata nel locale della parte bassa della città, ha minacciato il titolare per farsi consegnare il denaro in cassa. Ma il colpo è fallito e “Eva Kant” è stata costretta a fuggire a mani vuote. All’esterno ad attenderla, un complice, con cui si è dileguata facendo perdere le sue tracce a bordo di una macchina di grossa cilindrata.

Sul posto i carabinieri per cercare di trovare elementi utili a dare un nome e un volto alla rapinatrice seriale diventata un incubo per baristi e ristoratori.

La prima rapina è stata compiuta circa una settimana fa in un bar a Castelmassimo, a Veroli, bottino di 300 euro. La sera successiva al bar Patrizia in via Gaeta a Frosinone, il colpo è stato sventato dal gestore, e ancora venerdì scorso in un locale a Morolo, bottino di trecento euro. Stessa somma fruttata sabato di nuovo a Veroli, nella pizzeria “Le zie” a San Giuseppe Le Prata. Poco fa a Ferentino, ma non è andato a buon fine.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400