Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Giovedì 08 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Giovani Democratici Lazio: Andrea Pro eletto in segreteria regionale

Andrea Pro dei Giovani Democratici

0

Giovani Democratici Lazio: Andrea Pro eletto in segreteria regionale

Ferentino

Si è riunita a Roma la prima Direzione Regionale dei Giovani Democratici del Lazio che ha eletto all’unanimità la nuova segreteria. Andrea Pro esponente del circolo Ferentinate ha ricevuto la delega di coordinatore dei circoli dei GD del Lazio. "Un'elezione che rafforza la nostra giovanile - ha dichiarato il segretario dei GD Ferentino Giuseppe Zaccari- Andrea, oltre ad essere un militante appassionato alla vita politica della nostra città, ha particolarmente a cuore la struttura dell’organizzazione giovanile del Partito Democratico. Nel suo intervento, dopo esser stato nominato in segreteria, abbiamo compreso che la sua scelta è in continuità con quanto ci siamo detti durante l’ultimo congresso: come GD vogliamo ripartire dal territorio, dai circoli. Una nomina questa che non va a premiare solamente l’impegno di Andrea, ma che riempie d’orgoglio decine di giovani che nel nostro circolo da anni portano avanti un progetto politico comune.” 

"Sono onorato di essere stato eletto nella segreteria regionale dei Giovani Democratici del Lazio - ha affermato Pro - un ruolo importante che cercherò di svolgere al meglio. Un ringraziamento particolare al mio circolo, ed al segretario provinciale Luca Fantini, anche lui eletto in segreteria regionale. Sono convinto che il cambiamento della nostra società sia perseguibile soltanto attraverso un impegno collettivo finalizzato al perseguimento del bene comune. I Giovani Democratici sono la dimostrazione di una politica fatta di militanza quotidiana e intesa come servizio verso le nostre comunità, non solamente finalizzata a scopi elettorali; nella ferma convinzione che proprio tramite l'agire politico sia possibile governare e operare il cambiamento. Come generazione del futuro, abbiamo il dovere e la responsabilità di dire la nostra, cogliendo le sfide lanciate dalla contemporaneità, senza farsi sfuggire le trasformazioni in atto ma, anzi, provando a governarle”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400