Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Venerdì 09 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Meningite, aule vuote e studi medici presi d'assalto
0

Meningite, aule vuote e studi medici presi d'assalto

Ferentino

La paura fa novanta, soprattutto se si tratta della salute dei figli, e nonostante le rassicurazioni siano state fatte e le operazioni di disinfezione anche, alcuni genitori hanno deciso di non mandare i bambini a scuola e di fare richiesta di vaccini. È quanto accaduto oggi nella città di Ferentino dopo la notizia del caso di meningite registrato nei giorni scorsi. Intanto migliorano le condizioni della bambina di 10 anni ricoverata all’ospedale “Bambino Gesù” di Roma. I medici della struttura ospedaliera della capitale hanno sottoposto la piccola a tutti gli accertamenti del caso. Fortunatamente è in via di miglioramento grazie alle terapie a cui è sottoposta. I compagni e gli insegnanti della classe frequentata dalla minorenne, sono stati sottoposti alla profilassi di prevenzione. Ma la preoccupazione dei genitori degli altri alunni, che temono un contagio per i propri figli, è tanta. Nonostante le rassicurazioni e le operazioni di pulizia dei plessi scolastici, effettuati lo scorso week-end, alcuni genitori hanno preferito far restare i figli a casa. Presi d’assalto il presidio ospedaliero “Giorgio Pompeo” e gli studi dei pediatri dove diversi genitori si sono recati per chiedere i vaccini o solo informazioni per stare più tranquilli. Dopo il caso di meningite a Ferentino l’Asl di Frosinone ha attivato subito il relativo protocollo, coinvolgendo l’amministrazione comunale, la direzione didattica, il personale docente e le famiglie interessate. Un incontro, coordinato dal referente della Asl, dottor Giuseppe Di Luzio, si era tenuto tra i genitori dei compagni di classe dell’alunna interessata, i docenti e il personale di supporto al fine di avviare un trattamento di profilassi antibiotica per coloro che sono entrati in contatto diretto e prolungato con la bambina. Bambina che fortunatamente sta meglio e presto potrà riabbracciare tutte le persone che in questi giorni hanno vissuto momenti di apprensione e ansia per la sua salute.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400