Il giornale di oggi

abbonati

sfoglia

Domenica 04 Dicembre 2016

Meteo Frosinone









Torna in scena la grande lirica
0

Torna in scena
la grande lirica

Sant’Elia Fiumerapido

La grande lirica torna in scena a Sant’Elia Fiumerapido.

Domenica 4 ottobre alle 18, nella Chiesa Madre di Santa Maria la Nova, si terrà un concerto lirico in omaggio al musicista santeliano Giuseppe Bozzelli nel 174° anniversario della sua nascita. A intonare le sue arie e le sue melodie saranno il tenore Vincenzo Sanso e la soprano Carla Mazzarella con il “Coro Bozzelli” di Sant'Elia e accompagnati al pianoforte dal M° Mauro Niro. Il concerto, molto atteso, è il quarto dell’undicesima Rassegna Lirica santeliana 2015 dopo “La Bohème” di Puccini, il concerto “MusicAmore” e “Il Trovatore” di Verdi come sempre ispirati e organizzati dal patron delle kermesse, Benito Mazzarella, con il patrocinio dell’Amministrazione comunale di Sant’Elia e della Banca Popolare del Cassinate. E’ questa la seconda edizione, dopo quella dell’anno scorso, del concerto in onore del M° Giuseppe Bozzelli. Il musicista è nato a Sant’Elia Fiumerapido il 6 ottobre 1841 ed è morto a Torino nel 1892. Formatosi al Conservatorio Musicale di San Pietro a Maiella di Napoli, Giuseppe Bozzelli fu vice direttore dell’Istituto di Studi Musicali di Bergamo e quindi direttore e compositore presso i teatri Scribe e Balbo di Torino. Molto apprezzato negli ambienti accademici italiani e soprattutto dalla famiglia reale Savoia, fu autore di molte melodie di successo e di diverse rappresentazioni liriche tragiche e anche comiche. La sua salma riposa nel cimitero comunale di Poggioreale a Napoli. Il concerto di domenica 4 ottobre vedrà la commemorazione storica dell’illustre personaggio ad opera del ricercatore storico santeliano Benedetto Di Mambro. Non solo, è anche un altissimo momento artistico per la cittadina: il soprano Carla Mazzarella, nota nel panorama lirico mondiale, infatti, è a sua volta nativa di Sant’Elia Fiumerapido e non è nuova a ‘regalare’, insieme al tenore Vincenzo Sanso,  al pubblico dei suoi concittadini la grande lirica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400