Caccia serrata, su tutto il territorio di Frosinone, per rintracciare i due malviventi che, poco più di un'ora fa, hanno messo a segno una rapina nell'ufficio postale di via Mascagni. Stando alle prime informazioni, i due avrebbero portato via un bottino di circa tremila euro da uno sportello, minacciando un impiegato con pistola e taglierino. Sul posto i carabinieri del comando provinciale per i rilievi di rito e per visionare i filmati delle telecamere di video sorveglianza, utili ad identificare i banditi. Nonostante i due abbiano usato un travestimento da babbo natale, che copriva i loro volti, le immagini potrebbero svelare particolari importanti per riconoscerli. Dopo la rapina i banditi sarebbero fuggiti a piedi verso Frosinone Scalo lasciando dietro di loro decine di persone terrorizzate. Al momento del colpo, infatti, all'interno dell'ufficio postale erano presenti diversi clienti. Una testimone ha raccontato, con voce ancora tremante per lo spavento, di essere stata la prima a fuggire all'esterno, essendo la più vicina all'uscita: "Ho avuto appena il tempo di accorgermi di quanto stesse accadendo"- ha dichiarato- "All'esterno due uomini mi hanno consigliato di stare zitta, forse per evitare reazioni dei malviventi ma io ero completamente nel panico". 

Rapina all'ufficio postale di via Mascagni a Frosinone, nei pressi della stazione ferroviaria. Stando alle prime informazioni, ad entrare in azione sarebbero stati due banditi camuffati da Babbo Natale, uno armato di taglierino, l'altro di pistola. E' accaduto intorno alle 10.20. Momenti di grande tensione tra gli impiegati e i clienti in quel momento in coda per le varie operazioni. I malviventi si sono fatti consegnare il denaro (in questi giorni abbondante in tutti gli uffici postali, e poi sono fuggiti a piedi in direzione Frosinone Scalo. Al momento non si conosce l'ammontare del bottino, mentre in città si è scatenata una vasta caccia all'uomo da parte delle forze dell'ordine per cercare di acciuffare i banditi.