Gonna comoda. Imponente. La banda al femminile, che è entrata in azione in un noto ed elegante negozio di abbigliamento lungo il corso, aveva studiato tutto nei minimi dettagli. Una signora con la sua bambina distraeva la titolare a suon di chiacchiere e domande mentre la signora con la gonna celeste guardava con cura i capi che doveva trafugare. Faceva finta di scegliere le taglie e, al momento opportuno, piegava il costoso capo e lo nascondeva proprio sotto quella larga gonna. Gli agenti di polizia, guidati dal dottor Tocco, hanno subito avviato le indagini e grazie alle immagini delle telecamere hanno identificato e denunciato una 44enne cassinate. Ora si cerca la complice. Intanto sono stati tre, nell'ultima settimana i colpi alle attività commerciali del centro si Cassino, due i tentati colpi alle abitazioni a Cervaro. In un caso hanno provato a fare un colpo anche nel garage dell'anziano trovato morto in casa dopo qualche giorno. 

Banda di ladre in azione con una bimba. L'una faceva finta di visionare preziosi capi di abbigliamento, l'altra distraeva la titolare con la piccola. Poi si sono dileguate. È solo grazie all'attenta attività di indagine della polizia di Stato che, visionate le telecamere di sicurezza del negozio di abbigliamento, sono riusciti a identificare, rintracciare e denunciare alla procura della Repubblica la donna che aveva sottratto i capi. Si tratta di una cassinate di 44 anni mentre sono in corso le indagini per risalire anche alla complice