Uomini, cani e strategie. Così è stato possibile scoprire un deposito di droga e smantellare un'area calda per lo smercio a Cassino. In azione, la Squadra Volante del Commissariato con il prezioso ausilio delle unità cinofile antidroga che hanno setacciato le zone della città considerate a "rischio". Nel corso dei controlli, il fiuto di Yago ha scovato dapprima tra via Torricella e via Montemaggio hashish e cocaina, dal peso complessivo di circa 17 grammi. Nelle vicinanze anche materiale per il confezionamento con un bilancino di precisione.
La caccia al "tesoro" però non si è arrestata: Yago segue la sua pista e conduce i poliziotti nei pressi di un rudere dove vengono rinvenuti 3 panetti di hashish, circa 300 grammi, oltre a 87 grammi di cocaina e materiale per il confezionamento delle dosi. Gli agenti, guidati sul posto dall'ispettore Donatelli e coordinati dal vice questore Alessandro Tocco, decidono di lasciare strategicamente il "bottino", allontanandosi dal luogo ad una distanza tale da non suscitare sospetti ma al tempo stesso idonea per l'attività di osservazione. L'intuito investigativo si rivela vincente: di lì a poco arriva un giovane che, senza indugio, si dirige verso il "nascondiglio" dove aveva sistemato il "malloppo" per recuperarlo.
"Polizia", viene intimato subito dagli agenti che stavano appostati. Vistosi scoperto, il malfattore abbandona il suo "guadagno" e si da alla fuga. Rincorso, viene prontamente bloccato ed accompagnato presso gli uffici del Commissariato per gli accertamenti di rito: è un cassinate di 26 anni. Scatta l'arresto per detenzione ai fini di spaccio. Enorme lo spiegamento di forze, ieri sera, grazie alla forte azione di contrasto messa in piedi dal questore Santarelli sul territorio. Centinaia le dosi per ragazzi e adulti del Cassinate possibili da confezionare con quel quantitativo di sostanza stupefacente.

Droga. Tanta droga. Nascosta nei quartieri di Cassino dove lo smercio al dettaglio e all'ingrosso è frequente. Ieri i poliziotti del dottor Tocco li hanno setacciati palmo a palmo, insieme alle unità cinofile. E nella zona di San Silvestro-monte Maggio hanno fatto bingo. Non solo diversi ritrovamenti nelle case o per strada ma mezzo chilo di droga viaggiava sulle spalle di un ragazzo, in una capiente busta. Appostamenti e strategie da parte degli uomini del Commissariato insieme al fiuto straordinario del cane Jago hanno permesso l'arresto del ragazzo e il maxi sequestro di roba a due passi dal centro, in una zona nevralgica e ben collegata. Si tratta di 350 grammi di hashish e 120 di cocaina purissima finita, nel tardo pomeriggio di ieri, nelle mani di ispettori e agenti, in azione da ore ed ore. Un'azione che ha attirato l'attenzione di parecchi cittadini: volanti, sirene, lampeggianti, agenti in divisa e in borghese, unità cinofile non sono passati inosservati a nessuno.

Chiaro che la droga sequestrata, come avviene ormai da diverse settimane sempre tra il giovedì e il venerdì, serviva a rifornire il mercato in vista del week end e della movida ad esso collegata.